Museo parrocchiale don Aldo Rossi

Inaugurato nel dicembre 2010, il Museo parrocchiale don Aldo Rossi è stato realizzato in collaborazione con la Soprintendenza ai Beni Storici ed Artistici dell'Umbria ed è una sezione del “Progetto Museo diocesano diffuso di Perugia-Città della Pieve.”.

Nasce dalla volontà di proseguire nell'opera di conservazione e valorizzazione dei "frammenti" e delle "memorie" del passato della comunità già iniziata da don Aldo Rossi nel 1994. La raccolta è ubicata negli stessi luoghi, ovvero nella sala della Confraternita del Santissimo Sacramento dove Francesco da Castel della Pieve nel 1452 affrescò una grandiosa Crocifissione dietro commissione del priore Andrea di Giovanni.

Poco più tardi, in una parete laterale, un pittore locale vi affrescò un'Annunciazione, tuttora visibile anche se rovinata. Nella grande sala confraternale che ospita una prima sezione del museo, sono stati collocati alcuni tra i più importanti dipinti che Paciano tuttora conserva: la Madonna del davanzale assegnata a Bernardino di Mariotto (fine XV secolo), una tela ad olio con Annunciazione della prima metà del Seicento, due pregevoli tele del XVII secolo, provenienti dal Convento dell'Ordine dei Servi di Maria (Madonna Addolorata e Madonna con Gesù Bambino e santi); una terza, sempre del Seicento, Santi domenicani (XVII secolo), proveniente dal Convento di Sant’Antonio da Padova in Pacciano Vecchio, e due dipinti raffiguranti Santa Lucia. 

Opere museali

virtual tour